Go to Top

Art. 238 – Esercizio dell’azione penale per reati in materia di fallimento

Per reati previsti negli artt. 216, 217, 223 e 224, l’azione penale è esercitata dopo la comunicazione della sentenza dichiarativa di fallimento di cui all’art. 17.
È iniziata anche prima del caso previsto dall’art. 7 e in ogni altro in cui concorrano gravi motivi e già esista o sia contemporaneamente presentata domanda per ottenere la dichiarazione suddetta.

Prassi/Giurisprudenza
Art. 238 - Esercizio dell'azione penale per reati in materia di fallimento

Distrazione patrimoniale - Adozione degli strumenti investigativi tipici della bancarotta fraudolenta (Cass. pen. 23.8.2012 n. 33230)

Bancarotta - Concordato preventivo e successivo fallimento - Termini di prescrizione - Decorrenza (Cass. 4.8.2011 n. 31117)
Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *