Go to Top

Art. 219 – Circostanze aggravanti e circostanza attenuante

Nel caso in cui i fatti previsti negli artt. 216, 217 e 218 hanno cagionato un danno patrimoniale di rilevante gravità, le pene da essi stabilite sono aumentate fino alla metà.
Le pene stabilite negli articoli suddetti sono aumentate:
1) se il colpevole ha commesso più fatti tra quelli previsti in ciascuno degli articoli indicati;
2) se il colpevole per divieto di legge non poteva esercitare un’impresa commerciale.
Nel caso in cui i fatti indicati nel primo comma hanno cagionato un danno patrimoniale di speciale tenuità, le pene sono ridotte fino al terzo.

Prassi/Giurisprudenza
Art. 219 - Circostanze aggravanti e circostanza attenuante

Bancarotta fraudolenta patrimoniale - Dissesto - Vantaggi compensativi - Danno di rilevante gravità - Concorso del consulente (Cass. 16.11.2012 n. 44963)
Bancarotta - Pluralità di condotte tipiche nel medesimo fallimento o nel contesto di più società fallite - Determinazione della pena (Cass. 16.7.2012 n. 28532)
Bancarotta fraudolenta impropria - Circostanza aggravante della rilevante gravità - Applicabilità (Cass. 19.3.2012 n. 10791)

Bancarotta fraudolenta - Concorso del professionista con il cliente - Applicabilità della circostanza aggravante del danno di rilevante gravità (Cass. 9.1.2012 n. 121)
Bancarotta fraudolenta impropria - Circostanza aggravante del danno patrimoniale di rilevante gravità - Applicabilità (Cass. 13.12.2011 n. 46243)
Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *