Go to Top

Art. 183 – Reclamo (1)

Contro il decreto del tribunale può essere proposto reclamo alla corte di appello, la quale pronuncia in camera di consiglio.
Con lo stesso reclamo è impugnabile la sentenza dichiarativa di fallimento, contestualmente emessa a norma dell’articolo 180, settimo comma.

Note:
(1) Articolo sostituito dall’art. 16, comma 6, DLgs. 12.9.2007 n. 169, in vigore dal 1.1.2008. Ai sensi del successivo art. 22, comma 2, la disposizione si applica ai procedimenti per dichiarazione di fallimento pendenti alla data del 1.1.2008, nonché alle procedure concorsuali e di concordato fallimentare aperte successivamente a tale data.
Testo precedente: “(Appello contro la sentenza di omologazione). – Contro la sentenza che omologa o respinge il concordato possono appellare gli opponenti e il debitore entro quindici giorni dall’affissione.
L’atto di appello è notificato al debitore, al commissario giudiziale e alle parti costituite in giudizio.
La sentenza è pubblicata a norma dell’art. 17 ed il termine per ricorrere per cassazione decorre dalla data dell’affissione.”.

Prassi/Giurisprudenza
Art. 183 - Reclamo (1)
Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *